Blurrr II

strane sinestetiche playlists
oppure specie di rebus
o anche consigli per gli acquisti

2.

La sveglia già porta diversi patemi            i burgers in testa si cuociono già da iersera e anche se sembri tu non sei mica tu quasi mai nel presente         o una sorta di colorful distopìa che tiene buona compagnia        o un progetto condannato al fallimento ma di buona fattura immaginativa, dove l’identità è una conversazione metastabile e l’individuo è diviso         è dividuo per così dire, condiviso

Apparecchiare un discorso alla luce del sole sulle forme intriganti delle nostre ombre + la questione di genere applicata ai concetti trascendenti. Qualunque sia la domanda bisognerà porsela tra almeno 20 anni.

 

 

 

 

 

 

[Il blurrring con tre erre è la parola che mi sono inventato io per dare un nome al metodo con cui mi piace creare, immaginare, disegnare e scrivere i progetti. Se volessi, come non voglio, dare a questo metodo una forma diaristica per non perdere gli spunti che mi si presentano, casualmente o meno, nella quotidianità, farei una rubrica chiamata BLURRR sul sito di Zoopalco in cui postare, di tanto in tanto, degli ipertesti di segnalibri. Collegati tra loro in modo assolutamente arbitrario, coi soli filtri della mia psiche e del mio scrivere. –7OI- ]

No Comments

Post a Comment